venerdì 25 novembre 2016

LA CASA DI NONNA ITALIA

In occasione dell'iniziativa Libriamoci abbiamo proposto agli alunni più grandi una lettura sulla Costituzione. 
Si tratta di "La casa di Nonna Italia", Raffaello Editore, scritto da Paola Valente con illustrazioni di Michele Bizzi.
Seppur consapevoli che qualcosa potrebbe cambiare da qui al 4 dicembre, abbiamo scelto il libro La casa di nonna Italia su indicazione delle insegnanti che, in classe, stavano proponendo proprio un lavoro sulla Costituzione.
Giorgio è un bambino taciturno che, spesso, si trova isolato dal resto della classe.
In un giorno in cui i giochi di sempre sembrano a tutti particolarmente noiosi, il ragazzino invita tutti i suoi amici a trascorrere del tempo a casa di sua nonna.
Si chiama Italia e vive in via Della Costituzione 139.
I bambini sono piuttosto scettici - non sarà di certo divertente andare a trovare una noisa vecchietta, dicono - ma l'invito di Giorgio, a ben guardare, sembra piuttosto allettante.

La storia propone la Costituzione dal punto di vista dei bambini e lo fa con un racconto in cui sono proprio loro, bambini e bambine, i protagonisti.
In classe abbiamo letto il primo capitolo che si conclude lasciando tutti in sospeso visto che non si sa se i ragazzini accettano l'invito oppure no. 
Per non lasciare i ragazzini con la curiosità addosso - visto che sarebbe stato troppo lungo leggere tutto il libro - abbiamo regalato delle copie del libro alla biblioteca della scuola in modo che, chi avesse voluto, avrebbe potuto prenderne in prestito per sapere come va a finire la storia.
I bambini hanno dimostrato di apprezzare la storia tanto che in una classe ci è stato chiesto di leggere anche il capitolo successivo.
E' stata una bella soddisfazione segno, da una parte, che la scelta del libro - nonostante l'argomento impegnativo - è stata azzeccata e, dall'altro, che hanno apprezzato la nostra presenza di lettori volontari in classe.
Se si fossero annoiati ci avrebbero liquidato senza chiedere di andare avanti, no?
Per procurarci le quattro copie lasciate in classe abbiamo chiamato i rappresentanti di zona della Casa Editrice che ci ha consegnato quanto richiesto in una cartoleria a noi vicina per cui non è stato difficile reperirle.
Nel proporre questa lettura per il Venerdì del libro di oggi, facciamo presente che potrebbe essere una lettura in scadenza, alla luce dell'esito del Referendum: si parla della Costituzione attuale e non si sa cosa ne sarà di lei, ancora per un po'.

1 commento:

  1. Ciao, Un messaggio per le vedove, gli studenti e coloro che sono disoccupati.
    Pensare di ottenere un aiuto finanziario che si ha realmente bisogno di un prestito urgente, che sta pensando di avviare un'attività in proprio, in il debito? Questa è la tua occasione per ottenere il vostro desiderio, perché diamo prestiti personali, prestiti commerciali, prestiti commerciali, e tutti i tipi di prestiti a un tasso di interesse del 2%. Per ulteriori informazioni, vi preghiamo di contattarci immediatamente tramite e-mail: giuseppina.eleonora01@gmail.com per un prestito di 2000 euro 80.000.

    RispondiElimina